"In fondo a sinistra
c’é questa ragazza con delle pillole in mano, e rappresenta il suicideo. Quella che le sussurra all’orecchio é autolesionismo, che continua a dirgli di farlo (guarda le sue braccia). In alto a questa c’é la bulimia,il suo modo di ingurgitare cose, la bocca enorme. poi c’é l’anoressica,rappresentata dallo scheletro. E a sinistra ce la depressione, che le sorride. E al centro di tutto questo ci sono io, che vivo con questi mostri e non so chi ascoltare”

"In fondo a sinistra
c’é questa ragazza con delle pillole in mano, e rappresenta il suicideo. Quella che le sussurra all’orecchio é autolesionismo, che continua a dirgli di farlo (guarda le sue braccia). In alto a questa c’é la bulimia,il suo modo di ingurgitare cose, la bocca enorme. poi c’é l’anoressica,rappresentata dallo scheletro. E a sinistra ce la depressione, che le sorride. E al centro di tutto questo ci sono io, che vivo con questi mostri e non so chi ascoltare”

Per quanto posso essere io a farmi lasciare da sola devo ammettere che certe persone mi portano a starmene da me. Mio padre per esempio: il tipico uomo autoritario…e stronzo con la moglie e i figli. Pensa che urlandomi contro, prendendomi in giro, picchiandomi o mettendomi ogni volta gli errori e il mio corpo in carne davanti a gli occhi pensa di migliorarmi. Lui non sa che soffro di depressione, lui non sa che ho sofferto di autelionismo, lui non sa che penso sempre al suicidio, lui non sa che a scuola vengo costantemente presa in giro, lui non sa niente di me, lui pensa di sapere ma in realtà é ignaro di tutto. Lui non sa che quando lui mi urla io prendo le cuffie e metto la musica a tutto volume per non sentire, lui non sa che certe volte quando mi chiudo in camera prendo le mie lamette dal cassetto segreto e iniziavo a incidere tutta la gamba destra, lui non sa che quest’estate non voglio andare al mare perché ho paura di mostrare quella gamba, lui non sa che qualche settimana fa ho deciso di chiudere con l’autolesionismo,lui non sa che continuo a ingrassare grazie a lui è alla depressione del cazzo. Lui non sa proprio un cavolo di me ma continua a credere di sapere.

Sola, ecco come sono. Tutti mi stanno lasciando, la colpa? é mia solo mia. Questo é quello che faccio mi affeziono è poi faccio in modo che tutti mi odiano per poi dare la colpa a loro. Un disastro così mi definisco perché é solo quello che sono. Un disastro che gli piace stare sola.